Viaggio in bici nel Salento / PUGLIA

Caratteristiche Tecniche
Il Salento è un territorio quasi completamente pianeggiante, attraversarlo in bicicletta è alla portata di tutti. Le tappe vanno da 30 a 50 km al giorno circa, sviluppate soprattutto su strade secondarie e intervallate da pause al mare, visite guidate e degustazioni.
Le nostre mappe e/o il gps vi condurranno attraverso le strade più suggestive e meno trafficate del territorio.

Lunghezza Percorso: Km 254 / 284

Bici: city bike / e-bike

Categoria: Tag:

Descrizione

Il Salento è la regione più orientale di Italia, il “tacco dello stivale”. Situato al centro del mare Mediterraneo, mantiene il ricordo delle diverse civiltà che l’hanno abitato, dai Messapi ai Greci, dai Romani ai Normanni.
Attraversarlo in bicicletta è come visitare un museo a cielo aperto: dai preistorici dolmen ai luoghi di culto bizantini nascosti nelle grotte, dalle cattedrali barocche agli angoli di costa incontaminati.
È famoso in tutto il mondo per la sua cucina caratteristica, che sposa il mare e la terra con il fantastico ritmo della sua musica popolare: la Pizzica.

ITINERARIO

Giorno 1: arrivo individuale a Lecce.
Consegna delle bici con navigatore GPS e presentazione del percorso.

Giorno 2: Lecce – Otranto     56 km
Itinerario pianeggiante, molto ricco dal punto di vista naturalistico e culturale. Dopo aver visitato la città fortificata ed il castello di Acaya, del XVI secolo, si attraversa l’Oasi protetta del WWF Le Cesine, punto di passaggio di numerose specie di uccelli migratori. Da lì si raggiunge il mare e si costeggiano prima i resti di Roca Vecchia, un’antica città dell’età del bronzo, poi i Laghi Alimini.
Ancora pochi chilometri e si arriva ad Otranto, tra le cui strade strette si rivelano meraviglie ad ogni angolo: gli affreschi della chiesa bizantina di S. Pietro, la passeggiata sui bastioni a picco sul mare, la Cattedrale ed il suo mosaico pavimentale, una sorta di enciclopedia musiva del Medioevo.

Giorno 3: entroterra otrantino     35 km
Giornata dedicata all’esplorazione dell’entroterra otrantino. Risalendo lungo gli argini del fiume Idro, che dà il nome alla città, si arriva a Casamassela dove si possono vedere alcuni antichi telai rimessi in funzione dalla Fondazione Le Costantine.
Ci si dirige poi verso Giurdignano, dove si attraversa il giardino megalitico, osservando da vicino i suoi dolmen e menhir dell’Età del bronzo. Si fa quindi tappa al giardino botanico La Cutura, dove Totò vi guiderà nella sua collezione di piante (grasse, tropicali e mediterranee) unica in Europa. Possibilità di fermarsi a pranzo nel ristorante annesso. Nel pomeriggio visita in uno dei forni più caratteristici della regione, e degustazione di vini e formaggi nella cantina Menhir e poi ritorno ad Otranto.
Nel pomeriggio o in mattinata possibilità di passeggiata a cavallo.

Giorno 4: il parco Otranto-Leuca     30 km
Lasciata Otranto, si pedala lungo uno dei tratti costieri più selvaggi del Salento: di notevole bellezza il faro di punta Palascìa, estremo orientale d’Italia, ed un singolare laghetto affiorato in una cava di bauxite in disuso. La litoranea, incastrata nella falesia a picco sul mare, è un lungo balcone sul canale d’Otranto, dalla quale nei giorni più limpidi è possibile scorgere all’orizzonte le montagne dell’Albania e le isole greche più vicine. Lungo il percorso ci sarà la possibilità di visitare la grotta Zinzulusa, che penetra per quasi 200 metri nelle viscere della terra. Dopo aver attraversato il ponte del “Ciolo” (piccolo canyon scavato dalle acque ricco di piante rare), si arriva a Santa Maria di Leuca, dove si visita il santuario, seguendo le orme dei pellegrini antichi.

Giorno 5: Leuca – Gallipoli     61 km
Escursione alla scoperta del Capo di Leuca, estremità meridionale della Puglia. Dopo la torre di difesa di Salignano è la volta dell’antico frantoio di Castrignano, scavato nella roccia. Si prosegue per Patù per una sosta al Centopietre, enigmatico monumento di origine funeraria, e poi fino a Leuca Piccola, per secoli importante stazione di pellegrinaggio e che ancora conserva una vastissima zona sotterranea.
Attraverso ulivi e muretti a secco si arriva ad Ugento, dove si può visitare il museo archeologico. Nel pomeriggio si raggiunge di nuovo la costa ionica fino all’isola di Sant’Andrea e al parco naturale di Punta Pizzo. A Gallipoli si potrà gustare un aperitivo su una terrazza affacciata sul mare. Situato su un’isola, questo piccolo borgo di pescatori è sorprendente per la sua luce, i suoi vicoli e il suo mercato del pesce.

Giorno 6: entroterra gallipolino     30/60km
Giornata dedicata all’entroterra di Gallipoli. Prima tappa a Sannicola per scoprire il suo frantoio ipogeo e poi alla volta di Tuglie, sede di un magnifico museo della civiltà contadina. Si risale verso Neviano, per visitare i resti dell’antica abbazia di Macugno e quindi ci si dirige verso Cutofiano, dove ci si inoltra all’interno del Parco dei fossili. Possiblità di gustare un pranzo a km zero nella Bio-Osteria dell’Azienda Agricola Piccapane, dove potrete raccogliere voi stessi la verdura che Giuseppe vi preparerà, insieme ad altre specialità, tutte di provenienza biologica. Nel pomeriggio si raggiunge Galatina dove potrete contemplare la chiesa interamente affrescata di S. Caterina d’Alessandria e lo splendido centro storico. Quindi visita e degustazione alla cantina “Santi Dimitri” per conoscere i processi di lavorazione dell’olio e del vino. Rientro a S. Caterina in treno e, per chi ne ha voglia, escursione a piedi nel parco naturale di Porto Selvaggio.

Giorno 7: S. Caterina – Lecce     42 km
Ultimo giorno di pedalata. Si risale verso Lecce attraversando campagne coltivate, ammirando le numerose masserie fortificate e le ville ottocentesche che caratterizzano il paesaggio di quest’area, fino a raggiungere Nardò per visitarne il notevole centro storico in stile barocco. Quindi tappa a Copertino per scoprire il suo imponente castello di origine normanna e le storie del Santo Patrono: S. Giuseppe, “il Santo dei voli”. A pochi chilometri da Lecce merita una visita il laboratorio di terrecotte artigianali dei F.lli Martina, abili custodi di questa antica arte. Nel pomeriggio arrivo a Lecce, visita guidata della città a piedi e riconsegna della bici.

Giorno 8: Colazione e fine della vacanza.

Informazioni aggiuntive

Tipologia Bici & Libertà
Partenza tutti i venerdi, sabato dal 16/3 al 23/6 e dal 7/9 al 10/11/2017.
Possibili altre date con supplemento 75,00 eur.


QUOTE

CAT A
€ 590,00 Quota individuale in camera doppia
€ 140,00 Supplemento singola
€ 100,00 Supplemento singolo viaggiatore
€   70,00 Noleggio bici
€ 135,00 Noleggio E-Bike
€   45,00 Supplemento notte extra a Lecce o Bari
€ 145,00 Supplemento Hotel 4*

La quota comprende:
· 7 pernottamenti in hotel 3*/agriturismi
· Prima colazione
· 2 degustazioni di vini, formaggi e prodotti tipici
· GPS,  road book e materiale informativo
· Servizio trasporto bagagli
· Assistenza telefonica
· Assicurazione sanitaria e bagaglio

La quota non comprende:
Viaggio A/R per raggiungere il luogo di partenza, gli extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato in “La quota comprende”.


Come Arrivare

In auto: Dall’Autostrada A-14 prendere l’uscita Bari Nord e proseguire per la superstrada Brindisi-Lecce fino ad arrivare a Lecce. Per chi proviene da Taranto conviene raggiungere Brindisi e da lì scendere per Lecce perché la strada è più scorrevole.

In treno: la stazione di riferimento è Lecce. Da qui, per raggiungere le varie destinazioni, bisogna prendere o le Ferrovie Sud-Est o i Bus navetta.

In aereo: l’aeroporto più vicino è Brindisi Casale e dista circa 50 km da Lecce. Anche da qui ci sono i bus per il collegamento con Lecce.

 

Mappa

Chiedi Preventivo

Dati del cliente:*
Nominativo*
Email*
Telefono*
Comune di residenza*
Tipologia viaggio*:
Data di inizio viaggio*
Partecipanti:*
Adulti:
Bambini:
Specificare l'età dei bambini:
Sistemazione:*
Tipologia hotel/sistemazione:
Tipologia trattamento:
Numero di camere:
Se avete esigenze particolari scrivetele nelle note
Noleggio Bici:
SiNo
Assicurazione annullamento del viaggio* SiNo
Eventuali note/richieste
Acconsento al trattamento dei dati personali GDPR 679/2016 SI

Dichiari di aver preso visione ed accettare le condizioni generali di utilizzo SI

Per maggiori informazioni fare riferimento alla pagina privacy

I campi contrassegnati con * sono obbligatori