Viaggio in bici Delta del Po / VENETO

Caratteristiche Tecniche

Essendo la zona pianeggiante gli itinerari sono alla portata di tutti. Attraverso la fitta rete di stradine di campagna si possono ammirare tesori d’arte, piccoli borghi e la bellezza di una natura incontaminata, dove il viaggio “lento” esalta colori e suoni. Le nostre mappe vi condurranno attraverso le strade più suggestive del territorio.

Lunghezza Percorso: Km 170 / 180

Bici: city bike / E-bike

BiciLivelliFACILE_text2

Categorie: , Tag:

Descrizione

Per conoscere il delta del Po nel migliore dei modi bisogna farlo in modo lento, seguendo il ritmo del fiume e proprio gli argini del fiume diventano nella maggior parte dei casi piacevoli percorsi ciclabili. Dall’alto degli argini si possono osservare gli ambienti che lo caratterizzano: boschi e campagne, lagune e valli da pesca e naturalmente il fiume che lentamente va ad incontrare il mare.

ITINERARIO

Giorno 1:  Arrivo a Ferrara.
La città Estense per antonomasia, nonché uno dei più grandi capolavori di urbanistica del Rinascimento italiano, offre la possibilità di fare una visita guidata della città in bicicletta. L’itinerario si snoda a partire dai quartieri rinascimentali, lungo le vie dell’Addizione Erculea, dove si trova il cosiddetto “Quadrivio degli Angeli” con il famoso Palazzo dei Diamanti, il Corso Ercole I° d’Este e la Piazza Ariostea, fino alle intricate strade della parte medievale, dal Castello Estense alla Cattedrale, da via San Romano al Ghetto Ebraico. Una passeggiata tra fasti, guerre ed intrighi della corte d’Este.

Giorno 2: Ferrara – Ariano 60 km
Si parte in sella alle bici per raggiungere la ciclabile Destra Po. Passando per Ro dove si potrà effettuare una sosta per la visita all’oasi del mulino del Po, si raggiunge Serravalle, ovvero la porte del Delta: è qui infatti che si trova il primo ramo del Delta, il Po di Goro ed è seguendo questo fiume che prosegue l’itinerario, fino ad arrivare ad Ariano. Qui si attraversa il fiume, passando quindi in Veneto, e si raggiunge la struttura per la cena ed il pernotto.

Giorno 3: Ariano nel Polesine – Mesola km 45/55
Il Delta è un paesaggio disegnato dai fiumi, seguendo l’asta del Po di Goro oggi ci si trova ad essere su una labile linea di confine che separa due regioni distinte, il Veneto e l’EmiliaRomagna, accomunate però da un’unica eredità preziosissima che è il Delta del Po. A voi la scelta dei due itinerari: Sinistra Po (45 km), seguendo la sponda sinistra del fiume si possono trovare due importanti siti storici per il Delta: il centro di San Basilio, dove si possono visitare degli scavi archeologici di epoca romana e una chiesetta di epoca romanica, e il Museo della Bonifica di Ca’ Vendramin, uno dei primi impianti idrovori del Delta, costruiti per bonificare le paludi e gli acquitrini che un tempo caratterizzavano questo territorio. Proseguendo lungo il fiume si raggiunge il ponte di barche che permette di ritornare sulla sponda emiliana a Gorino Ferrarese. Possibilità di effettuare un’escursione in barca alle foci del Po (escursione facoltativa con supplemento). In alternativa: Destra Po (55 km), lungo la ciclabile  si raggiunge Mesola, caratterizzata dalla mole del castello, antica “Delizia estense” che si erge con le sue quattro torri nel centro del paese. Proseguendo lungo la ciclabile si costeggia il bosco di Santa Giustina, si passa per Goro, caratterizzato dal porto peschereccio e si arriva infine a Gorino, anche questo piccolo borgo di pescatori. Possibilità di effettuare un’escursione in barca alle foci del Po (escursione facoltativa con supplemento). Per entrambi arrivo in struttura, cena e pernotto.

Giorno 4: Mesola – Lido delle Nazioni  30 Km
La giornata inizia con una pedalata “slow” sotto le chiome dell’antico Bosco della Mesola, un tempo esclusiva riserva di caccia della corte estense, dove oggi ben nascosti nel fitto della vegetazione vivono protetti cervi, tassi, rane, tritoni, tartarughe e tanti uccelli. Possibilità di effettuare un’ escursione davvero esclusiva con un pulmino elettrico, che a gruppi di max 8 pax permette di addentrarsi nella parte della Riserva normalmente non accessibile al pubblico (escursione facoltativa con supplemento). L’itinerario prosegue costeggiano il Bosco fino alla località Taglio della Falce per poi proseguire lungo il litorale adriatico, dapprima attraverso la lussureggiante pineta, poi passando per le località balneari dei Lidi di Comacchio, fino a raggiungere la struttura ricettiva. Relax in spiaggia.

Giorno 5:  Comacchio e le sue valli 35 km
Si raggiunge Porto Garibaldi,  si attraversa con un traghetto il Canale che permette di raggiungere il Lido degli Estensi e da qui, lungo l’argine panoramico che costeggia le Saline si arriva a Stazione Foce. Possibilità di effettuare un’escursione in barca nelle Valli di Comacchio (escursione facoltativa con supplemento). Da qui inizia la scoperta del fantastico mondo dell’anguilla immersi in un paesaggio caratterizzato da piccoli argini e laghi di acqua salmastra, dove sarà possibile osservare la particolare avifauna che varia con l’alternarsi delle stagioni: gabbiani, aironi, falchi di palude, anatre e fenicotteri rosa, i veri “signori” di questi straordinari ambienti. Si prosegue in bicicletta lungo l’argine di Valle Fattibello fino a raggiungere il centro di Comacchio per una piacevole passeggiata tra ponti, canali e i  suoi principali monumenti: Palazzo Bellini, l’ex Ospedale di San Camillo, il Ponte delle Carceri, la Torre dell’orologio, l’antica Pescheria e Trepponti, l’emblema della città, per concludere alla Manifattura dei Marinati, il luogo dove si incontrano la natura, le tradizioni e l’economia della città lagunare.

Giorno 6:  Dopo colazione fine della vacanza. Trasferimento a Ferrara incluso.

Informazioni aggiuntive

Tipologia Bici & Libertà
Partenza tutti i giorni da aprile a ottobre 2018.


QUOTE INDIVIDUALI
CAT. A
€ 499,00 Quota individuale in camera doppia
€ 349,00 Quota per bambini fino a 12 anni
€   45,00  Noleggio bici

La quota comprende:

· 5 pernottamenti in strutture (hotel ***/****, agriturismi e B&B)
· Trattamento mezza pensione in camera doppia
· Possibilità di triple/quadruple per Famiglie
· Transfer da Comacchio a Ferrara
· Road book e materiale informativo
· Assistenza Telefonica
· Assicurazione medica e bagaglio

La quota non comprende:

Viaggio A/R per raggiungere il luogo di partenza, gli extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato in “La quota comprende”.

Escursione in barca alle foci del Po: € 15,00
Escursione con pulmino elettrico nel Bosco della Mesola: € 10,00
Escursione in barca nelle Valli di Comacchio: € 12,00

Tariffe agevolate per i bambini.


Come Arrivare :

In Auto:
Autostrada A13 Bologna-Padova con le uscite Ferrara Nord e Ferrara sud; per raggiungere Cento è utile anche l’uscita San Pietro in Casale nel bolognese. Itinerari su www.google.it/maps

In treno:
La stazione è servita dalla linea Bologna-Padova ed è scalo di testa delle tratte Ferrara-Codigoro, Suzzara-Ferrara e Ferrara-Ravenna-Rimini.
Sono attivi collegamenti diretti con Rovigo, Padova, Venezia, Bologna, Ravenna, Mantova, Rimini, Firenze, Roma, Napoli, Pescara e con Vienna

In Aereo:
Bologna Aeroporto G. Marconi
Voli di linea e charter.
Distanza da Ferrara: 52 km.
Collegamenti:  servizio navetta

Mappa

Chiedi Preventivo

Dati del cliente:*
Nominativo*
Email*
Telefono*
Comune di residenza*
Tipologia viaggio*:
Data di inizio viaggio*
Partecipanti:*
Adulti:
Bambini:
Specificare l'età dei bambini:
Sistemazione:*
Tipologia hotel/sistemazione:
Tipologia trattamento:
Numero di camere:
Se avete esigenze particolari scrivetele nelle note
Noleggio Bici:
SiNo
Assicurazione annullamento del viaggio* SiNo
Eventuali note/richieste
Acconsento al trattamento dei dati personali GDPR 679/2016 SI

Dichiari di aver preso visione ed accettare le condizioni generali di utilizzo SI

Per maggiori informazioni fare riferimento alla pagina privacy

I campi contrassegnati con * sono obbligatori